29 ottobre 2005

New Saga

Prologo

Da qualche parte nei Caraibi esiste una piccola isola che da sempre e' stata presa di mira dai pirati, ma mai nessuno e' stato in grado di conquistarla e scoprirla.
Ebbene cari amici ho deciso che questa isola sara' la protagonista di una nuova saga che spero vi affascinera' e conquistera'.

La Isla Della Suerca Aquilense
(Piacionies of the Caribbean)


Porto di Las Buerras 29 ottobre 1605.


Tre maestosi vascelli erano pronti a salpare, la gente intorno al porto brulicava come sempre e riconosciute le tre imbarcazioni comincio' a dire a chi appartenessero.

Ai tre comandanti il popolo portata un doveroso rispetto pur sapendo che la loro natura era tra le peggiori dell'epoca, essi infatti erano pirati ma non pirati normali e tradizionali, erano i
Piacionies dei Caraibi, i piu' pericolosi in assoluto.

I tre Piacionies.


Simon Sleeperthrowin detto El Blondo
era un pirato da tempo e da tempo le sue mete preferite per depredare e distruggere erano le isole dove l'eta' media femminile rasentasse i 15 anni.
Simon inoltre pianificava la conquista della Svizzera e stava a poco a poco costruendosi una propria flotta navale, ma questa e' un'altra storia anche se dubito ci riuscira' via mare (perche' mai mi chiedo).


Bob Mc Stork (nome che stranamente non mi e' nuovo) detto El Frogiño (chissa perche') o Anniluce
(epitaffio datogli perche' non copulava da tempi immemorabili), pirata mezzo scozzese e mezzo buco, noto ai piu' per i sui ragionamenti disincronizzati nonche' il curioso modo di pensare e le sinapsi seriamente interrotte. Mc Stork desiderava conquistare il vascello Don Plutos che pareva fosse comandato da una ciurma composta tutta dalle leggendarie Milf, ma anche questa e' un'altra storia.


Yoshimitzu Bitossante detto El Chiño, pirata da quando conquisto' e depredo' una lontana terra ad est conosciuta come Cipango. Yoshimitzu aveva in seguito sposato la regina del Cipango, Tomozzi, e pianificava con ella di raggiungere una lontana e misteriosa terra di nome Cina per conquistarla, ma anche questa, direte voi miei cari adepti minidotati, e' un'altra storia.

I tre issate le vele erano ormai pronti a salpare ma furono fermati da Vicci detto Texas Hold 'em, vice commodoro di Las Buerras.

-Per salpare dovete aspettare l'ordine del commodoro -disse.

-E' vero!-Esclamo' qualcuno in lontananza.

-Dovete aspettare me!-



...continua

4 commenti:

Wizzent ha detto...

I primi 3 commenti non sono male eheheheh

Joe Tempesta ha detto...

Ahahahahah
Metà scozzete e metà buco! :-D
E anche Anniluce!
Mi rotolo in terra! Appena arrivano glielo faccio leggere!

p.s. Wizzent: sotto il pulsante "Invia commento", prima di "Links to this post" c'è un puntino, se lo clicki entri nella solita finestra dei commenti dove puoi cancellarli.

gion grisciam ha detto...

Comlimenti, veramente un bel romanzo!!

Simon Sleeperthrowin detto El Blondo ha detto...

e questo è solo l'inizio...
un saluto a tutte le mie ammiratrici.

P.S. Conquistrò anche Milan Marittina