6 ottobre 2005

Piccoli scrittori crescono

Se uno rileggesse... forse per senso del ridicolo eviterebbe di scrivere queste cagate:

  • I lampi da troia nei tuoi occhi verdi
  • Sentivo la mia vagina colare e aprirsi come un bocciolo alle prime luci del sole
  • [...] e godere ancora quando riscrivo la passione di una magia ormai passata
  • E io qui a godere scopata dai vostri pensieri
  • Non posso dire di sentirmi drogata perché è un abito che non ho mai indossato..
  • Mi trovo seduta su questa poltrona in pelle nera come la notte che fuori mi chiama a sé
Concludo con questa perla, che vale la pena di essere messa in risalto (errori riportati fedelmente):

  • Spesso di notte non dormo...sono preso dai pensieri e comincio a scavare nel dedalo di ingorghi dell'io, cercando di districare i grovigli più complicati ma finendo sempre in groviglio più confuso del precedente
P.S.: Frasi trovate nell'ultima mezz'ora dedicata ad esplorare nuovi blog e siti (l'argomento è -ehm- evidente)

3 commenti:

Lighty3ar ha detto...

beh, alcuni sono culturalmente interessanti... ci sono numeri di telefono x caso? :)

Joe Tempesta ha detto...

Ho fatto lo stesso post, più o meno, sul mio blog, solo che lì ci ho aggiunto anche i link.
Vai e divertiti.

adelio ha detto...

AUHAUAHUAHAUHAUHAUHAUHA