11 novembre 2007

Riflessione

Cio' che e' successo oggi sicuramente e' molto grave.
La morte di un tifoso o di un poliziotto e' comunque la morte di una persona e pertanto e' da considersi un avvenimeto funesto.
Il calcio e' uno sport e' svago e' gioia per tutti e tale deve rimanere, non dobbiamo pensare che possa diventare la scintilla che innesta la rabbia e la violenza che genera quello che e' successo nella giornata di oggi.
Un ragazzo di 26 anni stamani e' morto e con lui e' morta anche la domenica calcistica odierna; giocare o non giocare non ha piu' senso, proviamo un po' a pensare ai genitori di Gabriele, ai suoi amici e parenti, a come si sentono in questo istante.
Io mi sento pervaso da un senso di tristezza e amarezza e oggi non ho tifato per nessuna squadra, ma mi sono solo vergognato di come in nome del calcio avvengono queste inutili tragedie.

20 commenti:

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

pervaso, adelio, pervaso (non persuaso) :D

adelio ha detto...

alla grande

Ilnirvana ha detto...

ma cosa diceva sto post incriminato?
che il poliziotto che aveva sparato era un ASSASSINO??
e che quello era un OMICIDIO VOLONTARIO??
altro?? si intimava di spaccare la testa ai celerini?? son curioso adesso...

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

Non sarebbe molto intelligente censurare un post e poi ripubblicarlo per far vedere cosa è stato censurato, no? :)

dr1v3r ha detto...

E s'è pure perso oggi...eran da rinviare tutte le partite!

Ilnirvana ha detto...

mah, di cose non intelligenti fatte qua dentro ne posso citare un migliaio, quindi...
e in ogni caso, dire cosa è stato detto non può e non deve certo spaventare
la censura è un tumore, non mi piace, anzi, mi fa schifo

Ilnirvana ha detto...

aggiungo che i casini di bergamo e di milano derivano proprio dall'omertà usata dal questore di arezzo
se invece di impedire ai giornalisti di fare domande (atteggiamento di stampo sovietico), se invece di raccontare frottole su colpi esplosi in aria, si fosse ammesso l'errore, gran parte dei casini si sarebbero limitiati.
la verità non può mai essere censurata
ora serve
A) le dimissioni di Amato, che ha dimostrato nella questione dei rom di merda e nella gestione della giornata odierna di non essere all'altezza del compito
B) un processo per omidicio ai danni del poliziotto che ha sparata da oltre 70 metri
il rischio, in caso di copertura, è di dar il là alla caccia al poliziotto, stile italia degli anni 70 (quelli santificati da una parte di quegli incapaci che ci governano) o los angeles 92

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

A me fa schifo la totale mancanza di rispetto che ogni tanto qualcuno qui dentro dimostra nei confronti degli altri autori e iscritti al blog, quelli che sono nell'elenco "Collaboratori", gli altri che ci mettono la firma, per così dire.
Per non parlare della mancanza di rispetto alla persona a cui è di fatto intitolato il blog.

Siccome ho già spiegato che potete scrivere quello che volete basta che lo facciate in modo civile, e sicomme qualcuno sembra che talvolta non sia proprio in gradi di scrivere in modo civile, ho preso provvedimenti.

Io non ci sto ad avere il nome sullo stesso blog dove compaiono espressioni come quelle che ho cancellato (ho cancellato una frase anche da un tuo post, quella dove auguravi stupri).
Se volete scrivere in modo incivile sappiate che qui non vi è consentito. Vi aprite un vostro blog e ci mettete quello che vi pare. Lì sarete responsabili personalmente e parlate a nome solo vostro.
La discussione c'è già stata a suo tempo. Ora la scelta è solo tra prendere o lasciare.

Ilnirvana ha detto...

non mi ero manco accorto che avevi cancellato quella frase, pensa te
l'augurio che le donen dei buonisti venissero stuprate dai rom di merda che gli stessi difendono
beh, mettiamola così
il blog non è mio per cui a livello di principio il tuo discorso non fa una grinza
ma i tappi alle idee non hanno senso, non si può avere paura delle opinioni, anche quelle più odiose
negare la parola a chi come Ahmadinejad nega l'olocausto per me resta sbagliato, una dimostrazione di fragilità delle proprie idee
chi censura o si sente superiore (e sarebbe a dir poco ridicolo) o teme il confronto
io personalmente non censuro nulla e non temo mai il confronto, nemmeno con chi sostiene che è preferibile far pagare il biglietto dell'ataf (sui bussini elettrici) agli anziani italiani per avere i fondi necessari per costruire il nuovo campo per i rom

Ilnirvana ha detto...

concludo che sarebbe stato meno sovietivo e più democratico avvertire delle censure (nel mio caso non è stato fatto) e dare debite e dettagliate spiegazioni
se chiedo la ragione della censura di un posto, non avendolo letto, sarebbe educato e soprattutto meno spocchioso rispondermi
poi se quelli coem meno, politicamente scorretti, danno fastidio basta dirlo
tolgo il disturbo
ma le mie idee restano, qua o altrove

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

Fai finta di non capire, come quell'altro, e io non ho più molta voglia di spiegare le stesse cose per l'ennesima volta.
Vatti a leggere questi due post di più di un anno fa.
http://palazzobobby.blogspot.com/2005/06/ora-mi-son-rotto-i-coglioni.html
http://palazzobobby.blogspot.com/2005/06/allora-mettiamola-cos.html
Per riassumere: dite quello che vi pare, ma ditelo in modo civile.
Il politicamente scorretto non c'entra nulla con lo scrivere "speriamo che ti stuprimo la compagna". Scrivilo sui giornali per cui lavori, dove firmi con nome e cognome.

Ora però basta, l'ho ripetuto abbastanza. Se volete capirlo, vi adeguate, se non volete capirlo, sapete come fare per andarvene. Internet è grande, c'è posto per il blog di chiunque. Di fatto annullando ogni censura.

Ilnirvana ha detto...

Internet è grande, c'è posto per il blog di chiunque. Di fatto annullando ogni censura.

condivido pienamente questa frase e cmq non fo finta di non capire
ripeto, non so cosa dicesse il post censurato, magari anche cose che io per primo avrei trovato odiose
il problema non è quello, è che si è in una comunità si dovrebbero dar spiegazioni, soprattutto se ci vengono chieste in modo educato
sennò siamo in una dittatura
se è cosi ne prendo atto e se mi andrà mi adeguerò, altrimenti "Internet è grande, c'è posto per il blog di chiunque. Di fatto annullando ogni censura."

Ilnirvana ha detto...

mi è venuto in mente un'ultima cosa
il punto è che da una parte si prende sta cazzata virtuale troppo sul serio e dall'altra non si ha i coglioni di confrontarsi con le idee, per quanto odiose, che possono essere espresse da qlc dei frequentatori
ora capisco la paura per proposta di legge sui blog...ma santiddio, ancora non esiste!!
su hattrick, un gioco virtuale di calcio manageriale, esiste un forum, molto frequentato
beh, nonostante si parli di calcio è assolutamente vietato parlare di calcio 8quello vero) e di politica
per evitare tensioni, offese reciproche ecc
pena l'esclusione dal gioco stessa
forse sarebeb davvero il caso di far in modo che anche qua dentro si parlasse solo di minchiate, di cazzo, di fica e di cene da organizzare
e questo lo dico anche a me stesso...

Ilnirvana ha detto...

chiesto scusa per i numerosi refusi

Ilnirvana ha detto...

appunto...un dislessico

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

Le spiegazioni per la cancellazione del post del cipo sono nel post che c'è al suo posto.
Per la frase del tuo post che ho cancellato la spiegazione te l'ho ripetuta, ma forse la vuoi esplicita.
Eccotela: qui non auguri lo stupro a nessuno, nemmno a Hitler.
Non vorrai che sia un miserrimo ragioniere a spiegarti che lo stesso concetto avresti potuto esprimerlo, per esempio, con "non sia mai che un domani toccasse alla compagna di qualche buonista, sarebbe difficile non cogliere l'ironia della sorte".
Stesso concetto, nessun augurio infame. Se poi tu pensi che ci sia da augurare a una donna innocente di essere vittima di uno stupro, qui purtroppo non puoi dirlo.

Tra parentesi: aprirsi un blog personale non significa che qui non puoi scrivere. Puoi fare entrambe le cose. Qui scrivi secondo le regole della casa, altrove scrivi come ti pare. Però altrove non rendi altre sette persone corresponsabili dei tuoi auguri.

E' più chiaro così?

(non perderei tutto questo tempo a darti spiegazioni se non pensassi ne valesse la pena)

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

La pianti di dire che non ci si vuole confrontare con le opinioni dure?
Non è necessario limitare gli argomenti alle minchiate. Qui si può parlare di qualsiasi cosa, a patto di FARLO CON TONI CIVILI.

Ripeto: DI' QUELLO CHE VUOI MA FALLO CON TONI CIVILI. Oggesù.

Lighty3ar ha detto...

si vede che ieri sera nn c'era proprio niente alla tele eh... :-)

xò adesso basta ragazzi, ora s'è capito tutti e ci si comporterà da persone un pò + civili (che nn vuol dire omologati, qualunque cosa voglia ciò dire)

Lorenzo Lazzeri (a.k.a. Joe Tempesta) ha detto...

Poppy devi incazzarti con Italia 1 che ha tolto Heroes la domenica sera.
E con Rai 3 che ieri ha tolto pure Report.
:-D

Ilnirvana ha detto...

io ripeto quel cazzo mi pare, chiaro??
il tono da maestrino usalo con chi vuoi, con me NO
buttami fuori da questo aggegio ma non azzardarti a insegnarmi a vivere