11 novembre 2005

Sony ed equilibri di mercato

Scrivo adesso sulla questione perché fino ad ora la consideravo una delle tante cazzate che si vedono al mondo d'oggi.
Dopo una settimana di stallo mentale, le mie sinapsi sì tanto maltrattate si sono rifiutate di soprassedere oltre al leggere di due notiziole pubblicate oggi e riguardanti Sony: i famosi rootkit (ancora ed ancora...) ed il nuovo brevetto di Ken Kutaragi su PS3.

Sulla stronzata del brevetto vado oltre perché tanto quello che dovevo dire l'ho scritto sul forum di Highscore.

Sui rootkit no, due considerazioni ce le lascio su Palazzo Bobby.


Sarò breve:

Trovo l'intervento di Thomas Hesse - President @ Global Digital Division, Sony BMG - veramente al limite dell'assurdo. "Siccome le persone non sanno cosa siano i rootkit, allora perché tutto sto casino"... detto in parole povere.
In effetti: occhio non vede, cuore non duole.

Solo che poi viene fuori che questi sistemi stavano su cd regolarmente pagati - e quindi io esigo, perché è un mio diritto, che tu mi dica che cappero mi c'hai messo sul supporto - che ogni 1,5 secondi veniva effettuato un monitoraggio dei processi attivi sul computer "al fine di evitare che venissero masterizzati o copiati files mp3 privi di protezioni DRM" e questo a prescindere da quale fonte venissero questi files, che nessuna informazione veniva spedita a Sony e la cosa era assolutamente sicura - salvo poi sapere che sì, in realtà i rootkit possono essere usati per aprirti una bella backdoor sul computer... cosa che è successa dopo 2 giorni che si è venuti a conoscenza di questo aggeggio.
Ma poi oh, che siamo un pianeta di cretini e allora è giusto lasciare tutti nell'ignoranza, perché tanto l'ignoranza è l'oblio dei popoli?!


Un'ultima considerazione sul commento di Marco Calamari alla notizia.
Bell'articolo, immagino scritto con più che una punta di sarcasmo.
Tutto bene-tutto giusto, anche se poi ti rendi conto una volta di più che in effetti questo mondo è pieno di gente di merda.
Una sola annotazione (professorino mode ON): è vero che la forza equilibratice dei mercati di solito è quella della domanda (e comunque non sempre).
E' anche vero però che in un mercato come quello dell'entertainment dove i beni surrogati sono considerati dalle legislazioni "atti di pirateria" da punire con ammende iperstratosferiche e lo spauracchio di vederti la polizia postale e la finanza che la domenica sera ti bussa a casa per sequestrarti il portatile (e chi parla, per il lavoro che fa, purtroppo conosce bene questa cosa), tu - misero consumatore - per quanto possa essere informato, contrario all'uso di sistemi oltremodo invasivi di DRM, a favore della conservazione dell'antartide... NON hai la minima scelta possibile sul bene che desideri comprare: o lo compri come dicono loro o t'attacchi.
Si arriva quindi al paradosso che non serve a niente leggere quei "marchiettini minuscoli dietro la scintillante custodia del Cd", tanto se vuoi ascoltare quella musica non hai scelta.
E, permettimi Marco, quanto potrà fregare a una società il cui direttore ti dice "me ne strabatto di voi tanto siete degli ignoranti" di sapere che te non sei d'accordo con le loro politiche, queste sì, da pirati mascherate dietro una parvenza di legalità che a quanto pare sono loro per primi a non voler applicare?
Questo è il real world!

L'unica cosa sarebbe un bel boicottaggio commerciale, però poi ti rendi conto che la coerenza e la resistenza ai desideri consumistici non sono propriamente di questo mondo... magari ci rifacciamo nella prossima vita (e intanto io gioco con il DS) :)

8 commenti:

ilnirvana ha detto...

boia, come sei diventato "on the news"!

LightyBoyOnDaNews ha detto...

muahuahuahuahuahuahuahua

toh, mi ero anche proposto come giornalista x il giornalino dell'xbox ma a quanto pare la cosa ha poco appeal sull'editore (chissà xché)... :))

ilnirvana ha detto...

hasta la suerca
ps party porno number 1, davvero notevoli

Joe Tempesta ha detto...

non ci posso credere: dopo un anno di blog palazzobobbesco ecco il lightyear che tira fuori un articolo con i controcazzi.
Bello, documentato, interessante e polemico al punto giusto.
Capace ora deve passare un altro anno :)

LightyBoy ha detto...

xché avere obiettivi solo così a breve termine: fai anche due anni :)

adelio ha detto...

ed e' un bobby veramente di livello

Wizzent ha detto...

Via, questo va segnalato subito a i Mantellini

LightyBoy ha detto...

alla stramignottissima!!